VIVI UN RAPPORTO EQUILIBRATO CON IL TUO CANE 

 EDUCAZIONE ADDESTRAMENTO RISPETTO

 

Addestrare il cane da tartufo

PRIMA DEL SUO ARRIVO

Quando decidiamo di prendere un cane il primo interrogativo e sicuramente  la razza, sia puro che meticcio la scelta ha la sua importanza. La seconda domanda è la scelta del nome, dobbiamo inoltre porci una serie di domande per iniziare col piede giusto il rapporto con il nostro nuovo amico.

 

10 domande prima di adottare il cucciolo

 

  1. Che Razza e adatta per la mia esperienza ?
  2. Sono disposto ad educarlo personalmente ?
  3. Ho previsto la sua sistemazione ?
  4. Posso riservargli uno spazio tutto suo ?
  5. Ci sono bambini in famiglia ?
  6. Quanto tempo posso dedicargli ?
  7. Ho pensato ad una assicurazione ?
  8. I miei vicini di casa mi daranno dei problemi ?
  9. Le spese veterinarie le ho calcolate ?
  10. Ho molta pazienza soprattutto  quando e cucciolo ?

1.  Che razza e adatta per la mia esperienza ?

Otre l’aspetto esteriore le varie razze canine possiedono qualità diverse,esistono razze con carattere calmo,altre esuberanti, con cerca veloce o lenta,di taglia piccola media o grande,chi  perde il pelo e chi ho,possono soffrire il freddo o hanno troppo caldo in estate, queste differenze  risultano quindi importanti nello scegliere la giusta razza.

2. Sono disposto ad educarlo personalmente ?

L’educazione che non va’ confusa con l’addestramento deve essere impartita dal propietario al cane per creare un rapporto sereno durante la vita quotidiana, i monenti da dedicare al cane per l’educazione sono necessari.

3. Ho previsto la sua sistemazione ?

In casa in box o in giardino,il posto da dedicare al cane va valutato attentamente, ritengo che questa scelta  possa influire  sul carattere futuro del nostro amico, sono evidenti le differenze comportamentali del cane che vive in casa rispetto a quello che vive in giardino.

4.Posso riservargli uno spazio tutto suo ?

Il territorio che ogni cane tende a crearsi delineando i perimetri e molto importante,in questa area il cane svolge le sue attivita’ quotidiane in  serenita’,privargliene puo’ creare stres al cane manifestando comportamenti che possono dare fastidio del porpietario.

5. Ci sono bambini in famiglia ?

I bambini spesso sono visti dal cane come antagonisti nella lotta per  aggiudicarsi  un gradino in piu’ della scala gerarchica che si crea in ogni branco, la scelta della razza  deve per forza tenere in considerazione questo fattore,sarà senza dubbio piu’ idoneo un cane di taglia media e carattere calmo.

6. Quanto tempo posso dedicargli ?

La domanda puo’ sembrarci strana, in effetti come sappiamo il cane si adatta molto bene alle circostanze, alcuni cani  tendono a pretendere spesso la presenza di qualcuno questo comportamento se non soddisfatto li porta a compostasi in modo fastidioso.

7. Ho pensato ad una assicurazione ?

Il proprietario deve provvedere alla sicurezza del cane, delle persone e alle cose che incontra.

8. I miei vicini di casa mi daranno dei problemi ?

Conoscere il parere dei vicini puo’ alleviare fastidi futuri sai per noi che per il cane.

9. Le spese veterinarie le ho calcolate ?

Informarsi dal veterinario sui costi fissi delle vaccinazioni, tenendo sempre in considerazione piccoli inconvenienti che possono capitare al nostro amico a 4 zampe.

10. Ho molta pazienza soprattutto  quando e cucciolo ?

Addestrare un cane comporta un dispendio di tempo ed energie che deve essere concentrato in un arco di tempo relativamente breve rispetto la vita dell’animale, il suo apprendimento e notevole nei primi mesi di vita, con il passare del tempo le probabilità di ottenere buoni risultati diminuiscono, nel cane adulto  il tempo da dedicare all’addestramento deve essere maggiore,rispetto a quello che occorre a un cucciolo\cucciolone per apprendere le stesse cose

Riflettendo attentamente su questi 10 punti possiamo decidere se procedere all’adozione.

 

COME CHIAMARLO(il giusto none)

Stabilito il soggetto che fa per noi, dobbiamo dargli il nome.

Nella mia esperienza di addestratore la scelta del nome ha la sua importanza, evitiamo possibilmente nomi che possono essere confusi con i comandi di base,che ricordo in sintesi: Seduto-Fermo - Vieni - Terra – Resta – Su ’ –  Giu’ – Destra – Sinistra -  Cerca - Porta – Dové – Lascia.

 

Facciamo un esempio, chiamare il cucciolo”Terry”  crea confusione al cane quando vogliamo che esegua il comando terra,  

 

Il Nomignolo

Per instaurare un buon rapporto col proprio cane ritengo che il nome deve contenere il Nomignolo questa abbreviazione del nome la useremo per esempio nel gioco.

 

Il nome pimario lo utilizziamo per fare capire al cane  quando il capo branco da un ordine che deve essere rispettato.

Nella cerca del tartufo  il nomignolo si puo’ utilizzare quando il cane e nella fase di escavazione,incitandolo e nel contempo creare una situazione di gioco

 

Attenzione: non utilizzare il nomignolo nella fase di addestramento, il cucciolo deve prima apprendere in modo inequivocabile il nome primario,in seguito quando i comandi vengono eseguiti in modo esemplare potrai cominciare ad utilizzare il nomignolo,Ricorda che il cane percepisce il tuo stato d’animo,associa il nomignolo solo quando vuoi dare un rinforzo positivo, col tempo assocera’ il nomignolo a eventi positivi.

Elenco nomi che sopportano un Nomignolo

 

Reddy

Red

Romeo

Rommi

Freddy

Fred

Giulia

Giuli

Aros

Aro

Adone

Ado

Alberto

Albert

Baffi

Baf

Tobia

Tobi

 

 

 

 

Nomignoli segnalati dall'utenza
None cane 
Nomignolo
Utente
Barone
Baro
Luciano
Sebastien
Seba
Giuliet
Morgan
Mor
Denis
Gina
Gi
Roberto
Leo
Eo
Mimmo
 Poldo
 Poldi
 s nome
Bonita
Bonny
Lorenzo
Gege
Gei
Nicola
Merlino
Merlo
Marco
Tappo
Tapi
Paolo
Leon
Leo
Fabrizio
Lana
Ana
Paolo.G
Kayla Key Alessia
Lara

Laretta

Mariano

 

Contribuisci alla lista Nomignoli scrivi  il tuo nome \ nomignolo : modulo automatico 

Torna in cima 

 

I COMANDIDI BASE

Le spiegazioni dei comandi riportati in questa pagina sono solo una sintesi delle operazioni svolte dall’addestratore per ottenere l’esecuzione dell’ordine

I seguenti ordini  interessano  tutti i tipi di  cani a prescindere dal compito che gli spetta,siano essi da compagnia, da caccia,da agility ,da tartufi ecc, nella  seconda parte “Ordini per cani da tartufo” riguarda i comando base del cane da tartufo.

Un buon  addestramento si ottiene quando il cane esegue tutti i comandi. 

No! - Seduto - Fermo - Vieni - Terra – Resta – Su ’ –  Giu’ – Destra – Sinistra - Porta – Vai - Cerca - Dové – Lascia

Ciccando sui vari ordini  vieni indirizzato alla sintesi di addestramento  

 

Ordini  Base

Addestratore Generico

NO

1° comando assoluto

Seduto

2° comando assoluto

Fermo

Educazione

Vieni \ Qua’

Sicurezza

Terra

Riposo

Resta

Sicurezza

Su

Educazione

Giu’

Educazione

Destra\Sinistra

Educazione

 

 

Ordini per cani da Tartufo

Addestratore Specializzato

Vai

Addestramento \ Gioco

Cerca

Addestramento \ Gioco

Dovè

Addestramento \ Gioco

Porta

Addestramento \ Gioco

Lascia

Addestramento \ Gioco

Fermo

Addestramento \ Educazione

 

IMPORTANTE : il  comando “NO” non deve mai essere ordinato nei casi in cui il cane gioca, cerca, riporta oggetti con odore di tartufo- Esempio : il cane sta’ eseguendo il riporto del contenitore e  urina in un luogo indesiderato:mantieni la calma e non riprenderlo.

Premi da concedere:

Ogni esercizio eseguito in modo corretto deve sempre prevedere almeno un premio:

alimentare (bocconcini), fisico (carezze), verbale(bravo),none del cane o nomignolo

Attenzione:

Nella fase addestrativa , per attirare la sua attenzione possiamo giocare  con svariati oggetti (straccio – barattoli – palline ecc) che profumino sempre di tartufo!

 

Ordini Base

Il comando “No” 

Richiama l’attenzione del cane,

Rendilo curioso di ciò che hai in mano.  

Fagli annusare l'oggetto invitandolo a prenderlo

Se tenta di prenderlo, pronuncia il comando NO con tono invitante

se tenta comunque di prenderlo, ridai il comando NO con voce piu’ marcata e allontana la mano dal muso del cane .

Il comando “Seduto”

Tieni nella mano destra un oggetto

Fai in modo che per addentare l’oggetto sia costretto ad alzare la testa.

Se il cane si mette seduto premialo

Ripeti varie volte pronunciando la parola seduto mentre si siede

Premialo quando raggiunge la posizione di seduto

Il comando “Fermo”

Richiama l'attenzione del cane chiamandolo per nome.

Dai il seduto  al cane di fronte a te.

Pronuncia il comando fermo una volta con  voce decisa 

Tienilo in posizione per qualche secondo, poi concedi il premio. 

Ripeti l'esercizio aumentando il tempo prima di concedere il premio.

Quando capisci che ha assimilato il comando allontanati di qualche metro, se il cane rimane fermo riavvicinati e concedi il premio.

Il Comando “Vieni”  \  “Qua’”

Richiama l’attenzione del cane chiamalo per nome

Dai il comando vieni con tono invitante, mostrando il premio, portati nella posizione in ginocchio per essere piu’ convincente.

Quando ti raggiunge , alzati in piedi ordina il seduto e premialo.

Il comando “Terra”

Tieni nella mano destra un oggetto e dai il seduto al cane

Posizionati di fronte al cane, abbassati lentamente appoggiando un ginocchio a terra

Con la mano che tiene l’oggetto stimola l’interesse del cane ,quando dimostra interesse abbassa la mano e portala verso di te.

Devi fare in modo che appoggi i gomiti a terra,raggiunta la posizione concedi il premio

Quando  il cane ha capito che per ottenere l’oggetto desiderato deve mettersi a terra,

Ripeti l’esercizio pronunciando la parola terra nel momento che il cane raggiunge la posizione terra.

Concedi il premio.

Il comando “Resta”

Richiama l'attenzione del cane chiamandolo per nome.

Dai il seduto al cane e subito dopo il terra.

Pronuncia il comando fermo una volta con  voce decisa 

Allontanati di qualche metro pronunciando la parola Resta , se il cane rimane fermo riavvicinati e concedi il premio.

Ripeti l’esercizio aumentando sempre piu’ la distanza dal cane,pronuncia la parola Resta,se esegue  riavvicinati e premialo.

Il Comando “SU

Procurati un manufatto (cassa di legno) e assicurati che sia ben fisso al terreno.

Richiama l'attenzione del cane chiamandolo per nome.

Quando ti raggiunge coinvolgilo in un gioco piacevole.

Nella fase di gioco Sali sul manufatto

Voltati verso di lui e invitalo a salire.

Quando ti raggiunge complimentati e concedi il premio

Ripeti  pronunciando il comando “Su” se esegue premialo.

Il Comando “GIU”

Procurati un manufatto (cassa di legno) e assicurati che sia ben fisso al terreno.

Richiama l'attenzione del cane chiamandolo per nome.

Quando ti raggiunge coinvolgilo in un gioco piacevole.

Nella fase di gioco ordina il Su e fallo salire sul manufatto

A comando eseguito premialo .

Con il cane sul manufatto Ordina il Seduto-Fermo,se esegue concedi il premio

Allontanati dal manufatto e abbassati lentamente sulle ginocchia, in questa posizione il cane e invitato a raggiungerti,appena il cane salta dal manufatto per avvicinarsi pronuncia il comando GIU  quando ti raggiunge premialo.

Ripeti  pronunciando il comando “GIU” se esegue premialo

I Comandi “Destra” e “Sinistra”

Richiama l'attenzione del cane chiamandolo per nome.

Quando ti raggiunge coinvolgilo nel gioco del riporto.

Con un ampio movimento del braccio lancia l’oggetto (Contenitore con al suo interno del tartufo)

Contemporaneamente al gesto dai l’ordine Vai - Cerca, seguito dall’ordine Destra o Sinistra in base a come muovi il braccio.

Ripeti fino a quando il cane al comando Destra o Sinistra non si dirige in quella direzione.

 

Ordini per Cani da Tartufo

Il Comando “VAI”

Giocando con il cane si lancia un oggetto (Contenitore con al suo interno del tartufo)pronunciamo il comando “Vai”  contemporaneamente al movimento del braccio .

Il cane deve associare l’ordine Vai (verbale) e Visivo (movimento del braccio) muovendosi nella direzione da noi voluta.

Il Comando “Cerca”

Mentre il cane cerca l’oggetto lanciato in precedenza si pronuncia il “Cerca” quando ritrova l’oggetto Concedi il premio

Il Comando “Porta”

Nel gioco il cane tende a riportare l’oggetto per iniziare una nuova sfida, in questa fase pronuncia il “Porta” , a riporto ultimato concedi il premio.

Il Comando “Dove’”

Nel riporto puo’ capitare che il cane perda l’oggetto,o lo lasci cadere a distanza da voi (sfida), pronunciate “Dove’ ” allargando le braccia,al ritrovamento ordinate il porta, se esegue concedi il premio.

 

 

 

Nota: non concedere il premio fino a quando non ha eseguito il riporto, se necessario ripeti il “Dove” e il “Porta”

Il Comando “Lascia”

Nel gioco il cane tende a riportare l’oggetto per iniziare una nuova sfida, un attimo prima che  lo lascia cadere a terra pronuncia il “Lascia”, raccoglilo e concedi il premio.

Il Comando “Ferma”

Non dimentichiamo il concetto  “Addestramento \ Gioco”.

Nella fase di scavo il cane gioca,dare l’ordine ferma torna comodo solo a noi che non vogliamo che si rovini il tartufo,ma dal cane viene inteso come l’interruzione del gioco, nel cucciolo in addestramento quando si ordina il “Ferma” ed esegue,concedere i premio, quando sara’ adulto non sara piu’ necessario, perche ci saremo gia imposti come capo branco

Note: vi ricordo che la legislatura vigente in materia vieta il riporto del tartufo da parte del cane,in fase di addestramento il riporto(oggetto profumato al tartufo) e un buon metodo per instaurare un rapporto giocoso con il cucciolo, da adulto non sara’ necessario, in quanto il cane deve avere appreso i comandi “cerca”-“fermo”- “seduto”- “terra” in questo modo eseguiremo noi stessi il dissotterro del tubero.

 

Trifola Bianca addestra cani da tartufi allevamento lagotto romagnolo cucce coibentate cassa parto box piante vanghetti accessori per cani vendita tartufo addestramento escursioni corsi emilia romagna,verifica produzione tartufi tartufaia,toscana,piemonte,lombardia,veneto,trentino,liguria,marche,abruzzo,molise,umbira,lazio